martedì 3 marzo 2015

SAL Quiet book - parte 7

Ultima e dico ultima puntata di questa nostra meravigliosa e intensa avventura. Ancora non ci credo, sette settimane in cui mi avete dato il vostro supporto, incoraggiamento, affetto ed entusiasmo. Grazie di cuore ragazze! Ma prima di mettermi a piangere per l'emozione è meglio se torno in me e completo il mio lavoro con questa ultima tappa, quella dell'assemblaggio.


Lo so che siete tutte un po' impaurite, alcune mi hanno scritto dicendomi che non hanno idea di come poter mettere insieme un malloppo così sostanzioso di pagine ma niente paura, ora ve lo spiego. Inizialmente pensavo di spiegarvi l'assemblaggio in modo estremamente specifico, seguendo un ordine preciso per soggetti e alternanza di colori ma visto che mi siete sembrate un po' impaurite e soprattutto visto che quasi tutte hanno usato colori diversi per ogni pagina ho pensato che fosse meglio di no. Quindi vi spiego come assemblare ma senza indicarvi un ordine, decidete voi liberamente come posizionare le pagine. Come prima cosa dovete formare delle coppie di pagine, posizionarle dritte contro dritto e cucire il lato lungo destro. State attente a non cucire troppo vicine al margine, soprattutto se avete usato come me una stoffa che tende a sfilacciare. Il mio piccolo trucchetto per avere la giusta distanza e andare dritta è quello di cucire facendo combaciare il margine della stoffa con il bordo esterno del piedino, spero che la foto sia esplicativa.


Quando avrete cucito tutte le coppie di pagine, aprendole, dovreste ottenere questo risultato. Ah dimenticavo, ricordatevi di fissare con degli spilli parti come il pesce o la proboscide che potrebbero sporgere dalle pagine e finir cucite per sbaglio nell'assemblaggio.


Fatto ciò prendete due coppie di pagine e posizionatele dritto contro dritto in questo modo.


State attente a far combaciare bene le giunzioni delle pagine.


Fissate con degli spilli e cucire lungo tutto i bordi del rettangolo così ottenuto, usando lo stesso trucchetto del piedino che vi ho spiegato sopra. Lasciate un'apertura sufficiente a risvoltare il lavoro e tagliate l'eccesso di stoffa in corrispondenza degli angoli (non troppo vicino alla cucitura). In questo modo avrete degli angoli più definiti.


Risvoltate il lavoro e ribattete tutto il perimetro: in questo modo andrete a chiudere l'apertura lasciata prima e darete maggiore stabilità alle pagine. Ripetete l'operazione anche per gli altri due blocchi. Se fate dei quiet books con questo metodo dovete per forza fare un numero di pagine multiplo di 4, proprio perchè vengono assemblate 4 per volta.


Ora passiamo alla copertina. Per farla vi serviranno della stoffa per la parte esterna, una per la parte interna e dell'imbottitura in fogli. 


Non vi darò delle misure specifiche perchè dipende molto dallo spessore che avranno assunto le vostre pagine. Io di solito faccio così, impilo tutte le pagine, le appoggio sopra la stoffa e prendo le misure necessarie per avvolgerle completamente. A questa misura poi aggiungo almeno 2 centimetri per lato ma vedete voi come vi piace di più. Fatto ciò ritagliate tre rettangoli da entrambi i materiali e se come me amate mettere le vostre etichette dovete farlo ora, lo stesso vale nel caso vogliate ricamare qualcosa sulla copertina.


 Posizionate stoffa e imbottitura in questo modo (dal basso verso l'alto): imbottitura, fodera rivolta verso l'alto, stoffa esterna rivolta verso il basso (dritto contro dritto).


Cucite lungo tutto il perimetro lasciando un'apertura per risvoltare, ritagliate la stoffa in accesso, girate il lavoro e ribattete tutto il perimetro. Come ultima cosa vanno assemblate le pagine. La mia macchina non è assolutamente in grado di cucire tutti questi strati insieme e quindi ho dovuto trovare un'altro modo. Nello specifico prendo il blocco di 4 pagine che nel mio ordine è l'ultimo, lo apro, lo posiziono sopra la copertina (nella parte a destra della parte interna della copertina a due centimetri dal bordo) e lo cucio a macchina lungo la linea centrale del blocco.


Chiudete il blocco così cucito, sovrapponetevi gli altri blocchi e armatevi di pazienza e forza. Io cucio le pagine in tre punti diversi usando un grosso ago da lana e della lana o cordoncino. Insomma uso un metodo simile a quella per rilegare i libri cartacei (più o meno diciamo ^^ ). E' un lavoro fatico che odio particolarmente fare e visto che confeziono diversi libri al mese vi lascio immaginare. Trovate il metodo che vi sembra migliore, io cucio due blocchi per volta. Se poi siete fortunate da avere delle macchine da cucire super prestanti allora passate tutto sotto la macchina che fate prima e viene anche meglio.


Ci credete? Abbiamo finito! Una faticaccia ma ne è valsa la pena. 

AGGIORNAMENTO: 

Grazie a una ragazza che ha seguito il SAL ho capito come fare il montaggio dei libri a macchina e non a mano. Con questo metodo avrete un lavoro fatto molto meglio e decisamente meno faticoso! Aprite la vostra copertina, avendo la fodera verso di voi. Posizionate l'ultimo blocco di pagine aperto nella parte destra della copertina. Cucite a macchina lungo la linea di giunzione centrale. Chiudete questo blocco e posizionatene un'altro alla sua sinistra. Ripetete lo stesso procedimento. Facendo così tra ogni blocco di pagine ci sarà un piccolo spazio come in foto e il dorso della copertina avrà acquisito più struttura.





Ma non penserete mica che questa sia davvero l'ultima puntata vero? Ci vediamo martedì prossimo! Per cosa? Lo scoprirete, è una sorpresa!
Buona giornata, Sara.



8 commenti:

  1. ...sei fantastica...stavo aspettando trepidante l'ultimo passaggio che ne sto cucendo uno per mio figlio prendendo spunto dai tuoi ma mi sono ritrovata con le pagine finite a chiedermi e ora come le unisco?...sei unica...

    RispondiElimina
  2. Questa sera sono riuscita a collegarmi tardi, ho letto velocemente i passaggi e domani mi butto con ol tuo sistema! Io usavo un metodo diverso, ti dirò quale sarà il migliore! Ciao!!

    RispondiElimina
  3. Fantastico Sara .... Bravissima!!!

    RispondiElimina
  4. Anche quest' ultimo passaggio è pieno di colore e di tanta fantasia
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. Ciao! ...forse sono un pò tontolona ma non mi è chiaro il passaggio relativo alla cucitura delle quattro pagine insieme...qualche anima buona me lo spiega di nuovo ? Grazie...ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, io penso di aver capito così: se metti le due pagine contro le altre due (già cucite a coppie!), e poi cuci tutto il perimetro tranne un lato (uno dei corti diciamo), si crea una specie di "tubo" chiuso su quattro lati meno uno, dal quale rivolterai le pagine, come quando rivolti un calzino, facendo uscire tutte le parti dritte. Quando io ho problemi a capire come capita a te, sai che faccio? prendo dei pezzetti di stoffa da buttare, ci faccio un segno su un lato (identificando il davanti), e poi "simulo" le operazioni, con ago e filo alla mano, oppure con un punto di pinzatrice. Spero di esserti stata utile. Buona lavoro :-)

      Elimina
  6. Ciao Sara,
    bellissima iniziativa!
    Ho segnalato tutti i passi del Sal su Creatività Organizzata.
    Un abbraccio e sempre complimenti.
    Ste

    RispondiElimina